Dieci anni fa non avremmo mai immaginato che la piattaforma Airbnb avrebbe cambiato il mondo del travel. Una start up creata da tre amici senza soldi, Brian Chesky, Joe Gebbia e Nathan Blecharczyk, con solo tre materassini gonfiabili, che oggi ha 4,5 milioni di alloggi in 81mila città. Chi non conosce Candy Crush, l'app per telefonino che ha conquistato il globo: ci giocano mezzo miliardo di persone al mese ed è la terza community dopo Facebook e Youtube. Dietro il suo successo la storia di Riccardo Zacconi, l'italiano che ha costruito un impero grazie alla saga delle caramelle, fondatore di King Digital, oggi quotata a Wall Street.

Di esempi simili ce ne sono migliaia e tutti con un unico denominatore: poco denaro, molte competenze e un sogno per il quale si è disposti a tutto. Ma basta per farcela? Come nasce la business idea in una startup? Come si conquista il mercato? Dove si trovano i finanziamenti? Come si realizza l'open innovation? Qual è il modello organizzativo vincente? Tomas Barazza ci guida nel complesso fenomeno delle startup, nato nella Silicon Valley, ma che è arrivato anche in Italia. Giovani talenti, studenti illuminati, ingegneri, programmatori che si inventano un'impresa innovativa, si affermano in poco tempo e ottengono profitti stellari.

Dall’esperienza di H-Farm, in cui ogni giorno ci si confronta con l’innovazione, cercheremo di comprendere come traslare la cultura delle start up nella struttura delle big company per migliorarne le performance. Perché se è vero che il modello è fluido e i progetti si montano e smontano senza soluzione di continuità, la realtà delle star up ha un ecosistema ben delineato ed estremamente efficace così come un preciso piano d'azione e di sviluppo.
 

Per i soci dell'executive club la partecipazione all'evento è Gratuita.

Per maggiori informazioni contattare

Anna Maria Formicola

club@businessinternational.it
Tel. 06.84.54.12.96

Download Brouchure Executive Club

AT A GLANCE

24/10/18
Anna Maria Formicola tel: 06.84.54.12.96

SPEAKER INCLUDE

TomasBarazza
Tomas Barazza
appassionato di tecnologia e di psicologia cognitiva
View More